È uscito il IV volume dei "Giardini di Firenze" di Angiolo Pucci

Il voluminoso manoscritto dell'esperto 'giardiniere' Angiolo Pucci (1851-1934) è stato recentemente recuperato presso i suoi eredi anche grazie a un accenno all'opera nascosto nelle carte del suo più famoso allievo, Pietro Porcinai.

Nel 2015 l'iniziativa della pubblicazione del testo, che è una esauriente descrizione dello stato dei giardini della città di Firenze e dei comuni limitrofi, pubblici e privati, è stata salutata con un convegno cui è seguita la pubblicazione degli atti (2017).

Ai primi quattro volumi seguiranno presto gli ultimi due che vedranno la conclusione dell'opera. L'attenta opera dei curatori arricchisce il testo e ne agevola la lettura, con le note e i ricchi indici indici.


https://goo.gl/y1qdX6